Accademia di Management Fieristico

Documento di base per presentazione alla stampa
3 Dicembre 2003

Con Accademia di Management Fieristico, Fondazione Fiera Milano intende contribuire a elevare il livello di professionalità di coloro che operano nel settore fieristico, e di offrirla a chi in quel settore voglia inserirsi e lavorare.

I leader hanno interesse a trasferire al loro mercato, e anche ai potenziali concorrenti, parte del proprio know how: infatti, rafforzare il settore in cui operano li aiuta a crescere, a condizione che sappiano mantenere la propria leadership.

Attraverso Accademia, Fondazione Fiera Milano, Capogruppo del sistema fieristico milanese, mette a disposizione del sistema fieristico italiano e, progressivamente, internazionale, il complesso di competenze e di capacità formative costruite negli 80 anni – sì, la nostra Fiera ha 80 anni, ma non li dimostra – condiviso con gli organizzatori di fiere, con gli espositori, con gli allestitori, e con tutti gli operatori che attorno al nostro sistema hanno ruotato nel tempo.

In realtà, da oltre 12 anni Fiera Milano, ben prima che assumesse l’attuale configurazione, ha sviluppato percorsi formativi innovativi rivolti agli operatori ed agli utenti del settore, e, dal 1999, specifici programmi di formazione dedicati alla creazione di nuove figure professionali ed alla riqualificazione di quelle esistenti.

Questi percorsi formativi sono stati resi organici con la costituzione dell’Accademia, che, tra l’altro, ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2000.

Nel 2004 sono previsti, oltre ai corsi di formazione progettati per le figure professionali consolidate, MEXEM, il primo Master in Management delle Fiere e degli Eventi, che, nel quadro dell’Accordo di collaborazione con l’Università Bocconi, vedrà, dal 19 Gennaio, impegnati per oltre sei mesi 25 giovani laureati selezionati tra oltre 100 candidati.

Il proposito di far crescere il sistema formativo fieristico lombardo come polo d’eccellenza ha avuto recentemente un riconoscimento dalla Regione Lombardia che ha assegnato ad Accademia il Progetto, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, “I nuovi scenari del Sistema Fieristico Lombardo: l’impatto sul Sistema delle Professioni e della Formazione”.

Grazie a questo progetto, Accademia si appresta a realizzare il proprio lavoro futuro attraverso un approccio rigoroso e aderente ai reali fabbisogni di formazione, fortemente innervato nella realtà su cui si vuole incidere.

Il Progetto si svilupperà quindi attraverso un percorso integrato, articolato in tre fasi, con il contributo di qualificati esperti: (I) analisi del nuovo scenario del sistema fieristico, realizzata dall’Istituto di Ricerche Il Poliedro; (II) analisi delle competenze necessarie, da cui emergeranno i reali fabbisogni formativi del sistema fieristico; (III) costruzione e sperimentazione di modelli e prototipi di percorsi formativi indirizzati alle competenze emerse dalle analisi di cui a (I): le fasi (II) e (III) in corso di realizzazione a cura di Mete Srl.

Accademia è capo-commessa di questo Progetto, cui ha chiamato a partecipare istituzioni ed enti che, con ruoli diversi, esprimono il tessuto forte del territorio e del sistema industriale: prima fra tutto, l’Università Commerciale “L. Bocconi”, Confindustria-Federlombardia, Federlegno-Arredo,
Con un pizzico di legittima arroganza, ci sembra che questo sia un esempio – non l’unico, ma rilevante per la qualità e la quantità degli addetti della filiera– di come debba operare, oggi, chi è impegnato nel delicato mestiere di formare, di migliorare cioè, nel mercato del lavoro, il livello di coerenza fra domanda e offerta.

Ovviamente, Accademia è al servizio di tutte le Società che fan capo alla holding Fondazione Fiera Milano e degli stakeholders (coloro che hanno interesse all’attività dell’azienda Fiera e a cui l’azienda Fiera è interessata), iniziando da Fiera Milano Spa; con la quale, oltre a fornire, su richiesta, corsi di formazione per il personale, si sta instaurando una crescente collaborazione alle attività internazionali di Spa. consistente nell’erogazione di prestazioni formative di supporto agli accordi che la Spa sta stipulando con enti fieristici stranieri.

Così come stanno nascendo delle occasioni di lavoro comune con alcuni enti organizzatori di fiere che sono già attivi nelle formazione del proprio personale e dei loro clienti, gli espositori. E evidente una gran voglia di contribuire alla cultura dello scambio, anzi allo scambio di cultura, come ama dire il Presidente Luigi Roth.

Rodrigo Rodriquez
Vice Presidente Vicario di Fondazione Fiera Milano
Presidente del Comitato Scientifico di Accademia